Il parquet laminato è un tipo di parquet realizzato con materie diverse rispetto al classico, conosciuto in tutto il mondo. Grazie alla sua particolare composizione risulta un pavimento estremamente resistente agli urti e al peso che deve sostenere.

Realizzato da ben 4 strati, riproduce fedelmente tutte le caratteristiche del legno. Data la sua composizione, i pavimenti in laminato possono essere realizzati in colori e stili diversi che vanno a coprire qualunque tipo di richiesta. Di seguito maggiori approfondimenti sulle enormi qualità di questo tipo di pavimenti in legno laminato.

Con quali materiali viene realizzato il parquet in laminato?

Realizzato con dei listelli in materiale plastico come l’HPL o il CHPL, il laminato è un parquet che tende a riprendere tutte le caratteristiche del legno. E’ composto di quattro strati: il primo è lo strato stabilizzante, che fa da isolante tra il pavimento e la parte superficiale. Molto solido, non si deforma neanche con l’umidità.

Il secondo strato è un pannello in fibra, molto resistente, adatto per qualsiasi tipo di ambiente e realizzato con dei residui di legno uniti tra loro dalla resina. Il terzo è il pannello più importante in senso estetico. Da questo si realizza il colore del pavimento in laminato e le varie venature.

Infine viene posto uno strato superficiale trasparente. Questo può dare lucentezza od opacità al parquet in laminato. Inoltre conferisce una maggiore resistenza e durevolezza nel tempo. E’ molto resistente ai graffi e anche a tutti i tipi di saponi chimici che vengono applicati durante le pulizie.

Come si effettua la posatura del parquet in laminato

Il montaggio del pavimento laminato è molto semplice. Come la maggior parte dei parquet in commercio, anche questo tipo viene installato con il procedimento flottante. Quindi, per prima cosa, bisogna rendere pulita la superficie su cui andrà posato il laminato.

Per rendere isolata la pavimentazione, bisogna stendere, prima di tutto, un tappetino fonoassorbente. Grazie alle sue caratteristiche permette di catturare tutti i suoni provenienti dal calpestio, senza spargerli ai piani sottostanti, creando un vero e proprio isolamento.

Dopo quest’importante procedimento, basta affiancare i listelli uno ad uno ed incastrarli con il metodo maschio femmina. Dove risulta necessario, con un seghetto, eliminare la parte in più dei listelli. Per stabilizzare il tutto, bisogna fare pressione su ogni listello in laminato, utilizzando un martello di gomma.

Lo spessore del parquet laminato e i colori a disposizione

Il parquet in laminato ha uno spessore di circa 7/8 millimetri. Esistono moltissimi tipi di laminato con colori differenti in base alle varie richieste. Dato che, il terzo strato, ha uno spessore molto fino, quasi come un foglio di carta, si possono realizzare qualsiasi tipo di colori e di immagini.

Infatti, oltre alla semplice venatura del legno, ad oggi si riescono a produrre ogni tipo di pavimentazione, personalizzandola anche con disegni e particolari decorazioni. 

Le qualità principali dei pavimenti in laminato

Il primo, nonché il più importante, è la resistenza ai graffi. Grazie al film protettivo, il pavimento laminato non subisce danni, anche se viene calpestato di continuo, o appesantito con oggetti.

Inoltre riesce a sopportare benissimo i cambi di temperatura e le esposizioni al sole. Non si altera e non si scolorisce, dando modo di variare la disposizione dei mobili senza troppi problemi. E’ impermeabile e antistatico.

Non richiede cure particolari, per pulirlo si possono utilizzare ogni tipo di saponi, senza doversi preoccupare di eventuali opacizzazioni. Cosa molto importante è la possibilità di poterlo installare su qualsiasi superficie, anche su pavimenti già preinstallati. Data la sua impermeabilità, il pavimento laminato può essere installato anche su superfici dove esiste il riscaldamento a terra.

Parquet Laminato: prezzi

Il costo di questo particolare pavimento è modico e adatto per ogni tipo di tasche. Se si desidera acquistare un parquet laminato economico, adatto soprattutto ad ambienti poco calpestabili, si possono trovare prezzi che variano dai 4 ai 6 euro al metro quadro. Di certo, rispetto a quelli più costosi, hanno rifiniture meno precise e riproduzioni di parquet poco veritiere.

Al contrario, si possono trovare dei laminati che, grazie ai materiali e alla perfetta imitazione, riescono a rappresentare in maniera precisa e soddisfacente, tutti i tipi di legno, ingannando anche gli occhi più esperti. In quest’ultimo caso il prezzo lievita, arrivando a raggiungere anche i 50 euro al metro quadro. Prezzo comunque piuttosto basso per la qualità del prodotto.